Il media di riferimento per le donne moderne: il sito dedicato alle mamme di oggi e domani, dove trovare consigli, ispirazioni e supporto.

Adolescenza, come sopravvivere da genitori a quel periodo difficile

Questo articolo è stato letto +12K  volte

OKmamma

Capire il momento non è facile, ma provare a comprenderlo può aiutarti a gestire il rapporto con tuo figlio

Uno dei momenti più delicati per genitori e figli

I genitori prima o poi devono confrontarsi con l’adolescenza dei figli. In effetti, l’età adolescenziale può essere un incubo da entrambe le parti. I ragazzi notano numerosi cambiamenti nel proprio essere e magari devono anche affrontare problemi a scuola e nella vita sociale.

D’altra parte, i genitori notano dei mutamenti repentini nell’umore dei loro figli e una quasi totale chiusura al dialogo. Quelli che prima erano cuccioli teneri si sono trasformati in piccoli uomini e piccole donne sempre imbronciati e immersi nei loro pensieri. 

Forse anche tu stai per affrontare un periodo simile e vuoi sapere come sopravvivere da genitori a questa turbolenza. Ecco quali sono alcuni consigli che possono aiutare te e tuo figlio. 

Consigli per sopravvivere da genitore all'adolescenza

Ci sono alcuni consigli che devi seguire per poter aiutare tuo figlio in modo appropriato durante l’adolescenza. Nel dettaglio, ci sono tre consigli che puoi seguire: 

Non reprimere o criticare le emozioni di tuo figlio

Non fuggire dal conflitto, ma cercare di gestirlo

Rispettare la privacy del tuo figlio. 

Ecco come puoi applicarli nel miglior modo possibile. 

Non reprimere o criticare le emozioni di tuo figlio

Non devi reprimere le emozioni di tuo figlio. Per questa ragione, non devi sgridarlo continuamente se esprime i suoi sentimenti, positivi o negativi che essi siano. 

Diversi studi dimostrano che il cervello degli adolescenti è più reattivo, dunque le emozioni si manifestano senza controllo. Rimproverare tuo figlio ad ogni emozione può allontanarlo da te, invece comprenderlo può aiutarti a stringere il rapporto. 

Non fuggire dal conflitto, ma cercare di gestirlo

Non bisogna sfuggire dal conflitto con il proprio figlio. Anche se durante l’adolescenza si può discutere parecchio, con eccessi di rabbia da parte del proprio figlio, bisogna sempre cercare di concludere la discussione in modo costruttivo. 

Devi sempre ricordare che il giovane ha bisogno del rapporto del genitore, dunque non bisogna cessare il rapporto con esso ma cercare di migliorarlo giorno dopo giorno. 

Rispettare la privacy di tuo figlio

Se tuo figlio diventa aggressivo o irascibile e vuole la sua privacy, rispettala. Non assillarlo ma lasciagli il suo spazio. Questo è un comportamento normale da parte dei giovani che crescono e cercare di violare la privacy può solo peggiorare la situazione. 

Non perderti le novità

Contenuti di questa pagina

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°1849

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini