Comunicare è curare, al via il CO.ME Forum

Questo articolo è stato letto 4978  volte

Susanna Messaggio

CO.ME Forum riunisce per un giorno i maggiori esperti di social media management, web marketing, intelligenza artificiale, legal, comunicazione visual, comunicazione empatica e time management con il paziente per fornire ai medici tutti gli strumenti necessari per parlare a pubblico e pazienti in modo puntuale, moderno ed efficace.

La prima edizione dell'evento dedicato alla comunicazione in medicina debutta l'11 novembre al Magna Pars di Milano

Dare a medici preparati, esperti e competenti tutti gli strumenti necessari per parlare al pubblico e ai pazienti in modo puntuale, moderno ed efficace. È questo l’obiettivo del CO.ME Forum Comunicazione in Medicina, la prima edizione dell’evento che si terrà l’11 novembre al Magna Pars di Milano di fronte a una platea di medici e addetti alla comunicazione di ospedali, studi medici e poliambulatori. Per essere conosciuti e riconosciuti – come singoli professionisti e come istituzioni – non basta essere bravi professionalmente. Bisogna individuare, costruire e costantemente aggiornare un’immagine e una comunicazione in grado di far emergere la propria specificità, con tutta la serietà e l’autorevolezza che la professione medica impone. Ma non solo: una corretta comunicazione – e dunque la comprensione da parte del paziente – si traduce in cure più efficaci, perché è assodato che a una buona informazione corrisponde una maggiore aderenza terapeutica. E spiegare in modo chiaro e dettagliato tutti gli aspetti delle procedure mediche – a cominciare dal consenso informato – porta a ridurre sensibilmente le cause legate alla cosiddetta malasanità. In sintesi, comunicare bene è fondamentale per curare meglio ed evitare contestazioni e cause. 

Tutto questo, e molto altro ancora, è il focus di CO.Me Forum: fornire ai medici e ai professionisti della Sanità una “cassetta degli attrezzi” per affrontare le sfide di una quotidianità – dal rapporto col paziente alla gestione dei social – che oggi più che mai vive di comunicazione. “CO.ME Forum nasce per rispondere al bisogno di informazioni da parte dei medici” spiega Giovanni Ronga, Ceo di Media Medica e organizzatore dell’evento.

I relatori

CO.Me Forum si articola nell’arco di un’intera giornata, dalle 9.30 alle 17 dell’11 novembre. Sul palco, si alterneranno professionisti di varie discipline per una “maratona” di 6 ore di interventi, dibattiti e tavole rotonde. 

Moderano e presentano Assunta Corbo, giornalista, scrittrice e fondatrice del Constructive Network, e Susanna Messaggio, giornalista, docente universitaria, presentatrice televisiva ed esperta di comunicazione nel mondo della salute. 

L’avvocato Anna Paola Baggioli del Foro di Milano affronterà l’attualissimo tema “Medici, la legge in materia comunicazione: cosa si può dire e cosa no”, mentre l’avvocato Luciano Palermo del Foro di Napoli spiegherà ” Come ridurre le cause attraverso una buona comunicazione in medicina”. Per imparare a trasmettere le corrette informazioni anche in pochi minuti, Francesca Dal Mas e Lorenzo Cobianchi – rispettivamente direttrice del Master in Strategy Innovation e ricercatrice di Economia Aziendale presso il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia e Professore Associato di Chirurgia generale Università di Pavia – affronteranno il tema de “La comunicazione medico – paziente: come renderla efficace e come gestire il (poco) tempo a disposizione”. 

Stefania de Fazio, chirurgo plastico e presidente SICPRE (Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva – rigenerativa ed Estetica), darà invece tutte le indicazioni necessarie per “Comunicare la sicurezza in medicina”. Più tecnici e operativi i temi trattati dalla giornalista Liana Zorzi con “Content Marketing: l’importanza dei contenuti in ambito sanitario” e dall’esperta di social Valentina Sternativo, che illustrerà “Lead Generation: strategie efficaci per ottenere potenziali pazienti attraverso Meta Ads e Google Ads”. 

Chiuderà la mattinata l’intervento del dottor Stefano Giarratana, con la case history ” GapMed: comunicare una nuova realtà medica, tra pregiudizi e bisogni”. Oggi più che mai, la comunicazione è visual. Lettering e colori sono fondamentali per trasmettere un messaggio che viene recepito in modo inconscio e che è ancora più forte delle parole. 

L’art director Benedetto Longobardi Ruju spiegherà il personal branding con “L’estetica nell’etica medica: tecniche di comunicazione visual” e il Senior Digital Strategist Alberto Giacobone, affronterà l’attualismo tema “Social media per i professionisti della salute: come orientarsi fra opportunità e insidie”. 

A proposito di insidie, ma anche di nuove, incredibili potenzialità, al CO.ME Forum non poteva mancare una prospettiva sulle due grandi frontiere della comunicazione di oggi: l’intelligenza artificiale e i giochi, espressione del lato più comunicativo e interattivo della tecnologia. 

Biagio Iannuzzi, esperto in Game Development, illustrerà “Nuovi strumenti di Advertising in medicina: Advergame e Gameification” e Alessandro Monego, esperto in soluzioni di AI e chatbot, parlerà di “Healthcare e nuove tecnologie: un futuro che è già presente”. Ci sarà anche, da remoto, un intervento sull’innovazione nella comunicazione del cardiologo Bernardo Cortese della Fondazione RIC, che sarà presente nella prossima edizione. 

La Fondazione RIC sostiene la ricerca e la realizzazione di tecniche innovative contro le malattie cardiovascolari nell’area specialistica della cardiologia interventistica e dello scompenso cardiaco. Chiuderà la giornata un tema delicato, fondamentale ma spesso sottovalutato, “Il valore dell’empatia”, con l’intervento di Monica Bozzellini e Serena Adriana Poerio, giornaliste e fondatrici di Humaneyes Comunicare Positivo.

La tavola rotonda

La tavola rotonda Alle 14 appuntamento con i big della medicina, riuniti nella tavola rotonda dal titolo “Comunicare è…storie di successo”. In un’ora densa di racconti, esperienze e condivisione, si confronteranno: Marco Klinger, professore di Chirurgia Plastica all’Università degli Studi di Milano, responsabile dell’Unità operativa di Chirurgia Plastica – Istituto Clinico Humanitas, Rozzano (MI); Piero Montorsi, professore di Malattie dell’apparato cardiovascolare all’Università degli Studi di Milano e responsabile dell’Unità operativa Cardiologia Interventistica Coronarica e Periferica – Istituto Cardiologico Monzino; Fabrizio Pregliasco, professore di Igiene all’Università degli Studi di Milano, direttore sanitario di azienda dell’IRCCS Ospedale Galeazzi – Sant’Ambrogio di Milano; Maurizio Rosmarini, esperto di odontoiatria pediatrica, fondatore di ZERO-20-32; Lidia Rota Vender, ematologa, presidente Associazione Lotta alla Trombosi (ALT onlus); Paola Arosio, giornalista scientifica e scrittrice. Vi aspettiamo l’11 novembre al Magna Pars di Milano in via Tortona 15!

Info

Quando: 11 novembre, dalle 9.30 alle 17 

Dove: Magna Pars Event Space, via Tortona 15 – Milano 

Quanto: il ticket di ingresso costa 10 euro 

Iscrizioni: www.comeforum.it – [email protected]

FAI CONOSCERE IL TUO PRODOTTO O SERVIZIO

Non perderti le novità

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°8122

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini