Il media di riferimento per le donne moderne: il sito dedicato alle mamme di oggi e domani, dove trovare consigli, ispirazioni e supporto.

Cosa comprare per Natale e quando approfittarne

Questo articolo è stato letto +22K  volte

Redazione esterna

I regali di Natale. Croce (per i genitori) e delizia (per i bambini). E’ arrivato ormai il momento di pensare ai regali di Natale, aprire la letterina dei propri figli e capire cosa porterà loro Babbo Natale.

Comprare i regali di Natale? Sì, è il momento giusto.

La scelta è ampia come al solito: molte insegne della grande distribuzione anno già lanciato da qualche settimana campagne promozionali con sconti dal 20 al 50%, un po’ in anticipo rispetto alle iniziative sul punto vendita che generalmente prendono il via dopo il ponte dell’Immacolata. Ma come orientarsi senza impazzire? Ecco correre in soccorso i volantini e le pubblicità che ormai popolano i social network, oltre a newsletter e messaggi targettizzati, in grado di raggiungere qualsiasi genitore, anche quello meno tecnologico.

 

Il consiglio è quello di non attendere troppo e non arrivare a metà dicembre, per due ragioni: l’esaurimento delle scorte di giochi, che porta un serio rischio di non trovare l’oggetto del desiderio e la speranza e più si aspetta più si risparmia. Ormai le dinamiche di mercato sono cambiate, anticipando il momento topico d’acquisto con promozioni periodiche e dilatate nel tempo. Dunque, questo è il momento di acquistare, senza tergiversare.

Ad ogni bambino il suo regalo!

Giochi sì, ma anche esperienze in famiglia. Il regalo di Natale assume sempre più spesso una connotazione esperenziale di famiglia, conseguenza del desiderio di trascorrere più tempo con mamma e papà, sempre impegnati a lavorare. Il desiderio di condivisione genitori-figli e viceversa, è emerso subito dopo il lockdown, periodo in ci dopo aver trascorso mesi in casa con entrambi i genitori, nei bambini è emerso un maggior desiderio di gioco e interazione con mamma e papà, tale da diventare un regalo da chiedere a Babbo Natale.

Regalare esperienze piuttosto che oggetti è il modo migliore per far sì che il regalo duri nel tempo. Per natura ai bambini piace sperimentare e mettersi alla prova anche in campi nuovi ed inconsueti, poi se con entrambi i genitori è la realizzazione di un sogno ad occhi aperti!

Al primo posto neanche a farlo apposta ci sono i parci tematici: da Nord a Sud c’è solo l’imbarazzo della scelta e il bello è che questi parchi ormai sono aperti tutto l’anno, poiché offrono in ogni stagione un ampio ventaglio di attività per tutte le famiglie. Seguono, ma solo per preferenza, le esperienze all’aperto come corsi di equitazione, parchi avventura o mini sessioni sportive presso agriturismi o associazioni dilettantistiche. Per i più creativi, un bel corso mamma figlio in cucina o di arte pittorica; mentre per i più curiosi o tecnologici dei corsi online o un abbonamento alle riviste più popolari.

Il regalo più bello? Scartare i regali in famiglia.

Qualsiasi sia il regalo, alla fine nulla vi renderà più felici che il sorriso di felicità di vostro figlio che il giorno di Natale non chiederà altro che la compagnia di mamma e papà per scartare i regali e giocarvi rigorosamente tutti insieme!

Non perderti le novità

Contenuti di questa pagina

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°880

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini