Che cos’è l’eparina? A cosa serve l’eparina?

Questo articolo è stato letto +12K  volte

Redazione esterna

L'eparina è un farmaco essenziale nel campo medico, utilizzato per prevenire la formazione di coaguli sanguigni in pazienti a rischio.

Un farmaco anticoagulante essenziale

L’eparina è un farmaco anticoagulante che ha il compito di rallentare o interrompere il processo di coagulazione del sangue. Tuttavia, è importante sottolineare che non è in grado di dissolvere coaguli già formati. Questa funzione è svolta da un’altra categoria di farmaci chiamati fibrinolitici.

Origine e utilizzo dell’eparina

L’eparina è naturalmente presente nel nostro corpo, sebbene a bassi livelli, nel sangue e nei tessuti. Viene prodotta dai basofili e dai mastociti. In ambito medico, l’eparina è utilizzata come “fluidificante” del sangue. Ci sono pazienti che, a causa di una maggiore coagulabilità del sangue o della presenza di determinate malattie, hanno un rischio elevato di formare coaguli sanguigni anomali, noti come trombi. L’eparina è quindi utilizzata in situazioni come la fibrillazione atriale, la trombosi venosa profonda e la sindrome coronaria acuta. È anche indicata per pazienti che si sottopongono a interventi chirurgici importanti o che sono in dialisi.

Tipologie di eparina e modalità di somministrazione

Esistono diverse tipologie di eparina, classificate in base alla dimensione molecolare. Abbiamo le eparine a basso peso molecolare, che sono molecole più piccole, e le eparine standard o non frazionate. La principale differenza tra queste due categorie riguarda le modalità di somministrazione. L’eparina non può essere assunta per via orale, quindi deve essere iniettata. Le eparine a basso peso molecolare possono essere somministrate per via sottocutanea, una o due volte al giorno, anche a casa. Le eparine standard, invece, sono somministrate per via endovenosa, generalmente in ambiente ospedaliero.

Effetti collaterali e interazioni

L’eparina è un farmaco che richiede attenzione nell’uso. Può interagire con altri farmaci, potenziando l’effetto anticoagulante e aumentando il rischio di emorragie. È essenziale consultare il medico prima di assumere qualsiasi altro medicinale durante la terapia con eparina. Inoltre, è importante evitare traumi e prestare attenzione a eventuali emorragie o ematomi che possono verificarsi durante la terapia.

Controindicazioni all'eparina

Ci sono alcune situazioni in cui l’uso dell’eparina è controindicato. Queste includono la trombocitopenia, le sindromi emorragiche in corso e le reazioni allergiche all’eparina o a sostanze di origine suina. È anche importante informare il medico di una possibile gravidanza prima di iniziare la terapia con eparina.

A tal proposito, come con tutti i farmaci, è fondamentale utilizzarlo con attenzione, seguendo le indicazioni degli specialisti e prestando attenzione a possibili effetti collaterali e interazioni con altri farmaci.

FAI CONOSCERE IL TUO PRODOTTO O SERVIZIO

Non perderti le novità

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°6893

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini