Il media di riferimento per le donne moderne: il sito dedicato alle mamme di oggi e domani, dove trovare consigli, ispirazioni e supporto.

La Palestina, Israele, la Cisgiordania e la Striscia di Gaza: Una panoramica

Questo articolo è stato letto 7813  volte

OKmamma

Questa zona ha una storia complessa e profondamente radicata, che ha influenzato la geopolitica mondiale. In questo articolo, esploreremo la storia e la situazione attuale di questi territori.

Una panoramica sull'area

La regione del Medio Oriente è stata al centro dell’attenzione mondiale per decenni a causa dei conflitti tra Israele e Palestina. Questa zona ha una storia complessa e profondamente radicata, che ha influenzato la geopolitica mondiale. In questo articolo, esploreremo la storia e la situazione attuale di questi territori.

Palestina: La Palestina è una regione geografica situata tra il Mar Mediterraneo e il fiume Giordano. Ha una storia antica che risale a migliaia di anni e ha visto molte civiltà, tra cui gli Ebrei, i Romani, gli Ottomani e i Britannici. Dopo la fine della Prima Guerra Mondiale e il collasso dell’Impero Ottomano, la Palestina divenne un mandato britannico.

Israele: Israele è uno stato nato nel 1948, dopo la dichiarazione di indipendenza e la fine del mandato britannico. La sua nascita fu seguita da una guerra con i paesi arabi circostanti, che non riconoscevano il nuovo stato. Israele ha una popolazione diversificata, composta principalmente da ebrei, ma anche da arabi, drusi e altri gruppi.

Cisgiordania: La Cisgiordania è una regione situata tra Israele e la Giordania. Dopo la guerra del 1967, conosciuta come la Guerra dei Sei Giorni, Israele ha occupato la Cisgiordania. La regione è stata al centro di molte tensioni a causa degli insediamenti israeliani e delle rivendicazioni palestinesi. La città di Gerusalemme, considerata sacra da ebrei, cristiani e musulmani, si trova in parte in Cisgiordania e rappresenta un punto focale del conflitto.

Striscia di Gaza: La Striscia di Gaza è una piccola striscia di terra situata lungo la costa del Mar Mediterraneo, confinante con Israele e l’Egitto. Dopo la Guerra dei Sei Giorni, Israele ha occupato anche la Striscia di Gaza, ma l’ha evacuata nel 2005. Tuttavia, a causa di blocchi e restrizioni, la situazione umanitaria nella Striscia di Gaza è precaria.

La Palestina

La Palestina è una regione che ha catturato l’attenzione del mondo per la sua ricca storia, la sua importanza religiosa e i suoi conflitti prolungati. Situata nel cuore del Medio Oriente, tra il Mar Mediterraneo e il fiume Giordano, la Palestina ha una storia che risale a migliaia di anni. 

Storia antica
La Palestina è stata abitata fin dai tempi preistorici. Le antiche civiltà di Cananei, Filistei e Ebrei hanno lasciato il segno in questa terra. La regione è stata conquistata e governata da molte potenze, tra cui gli Egizi, gli Assiri, i Babilonesi, i Persiani, i Greci, i Romani, gli Arabi e gli Ottomani.

Importanza religiosa
La Palestina è sacra per tre delle principali religioni monoteiste del mondo: ebraismo, cristianesimo e islam. Gerusalemme, la sua città più iconica, ospita luoghi sacri come il Muro del Pianto, la Chiesa del Santo Sepolcro e la Moschea Al-Aqsa.

Il mandato britannico
Dopo la caduta dell’Impero Ottomano alla fine della Prima Guerra Mondiale, la Palestina divenne un mandato britannico. Durante questo periodo, ci furono tensioni crescenti tra la popolazione ebraica e araba, entrambe desiderose di stabilire uno stato nazionale nella regione.

La Nakba e la creazione di Israele
Nel 1948, con la fine del mandato britannico e la dichiarazione di indipendenza di Israele, ebbe luogo un evento traumatico per i palestinesi, noto come Nakba (catastrofe). Durante questo periodo, centinaia di migliaia di palestinesi furono sfollati dalle loro case e divennero rifugiati.

Occupazione e resistenza
Dopo la guerra del 1967, Israele ha occupato la Cisgiordania, Gerusalemme Est e la Striscia di Gaza. Da allora, i palestinesi hanno lottato per l’autodeterminazione e la fine dell’occupazione. La resistenza palestinese ha preso molte forme, dalla resistenza non violenta alle rivolte, conosciute come Intifade.

Cultura e identità palestinese
Nonostante le sfide, la cultura palestinese è fiorente. La poesia, la musica, la danza (come la Dabke) e l’arte sono fondamentali per l’identità palestinese. La cucina palestinese, con piatti come falafel, hummus e maqluba, è apprezzata in tutto il mondo.

Sfide attuali
Oggi, la Palestina è divisa tra la Cisgiordania, controllata in parte dall’Autorità Nazionale Palestinese, e la Striscia di Gaza, governata da Hamas. La questione dei rifugiati, la costruzione di insediamenti israeliani e lo status di Gerusalemme sono tra i principali ostacoli alla pace.

Israele

Questo paese, nonostante le sue dimensioni ridotte, ha avuto un impatto significativo sulla scena mondiale sia dal punto di vista storico che culturale. Ecco una panoramica dettagliata di Israele.

Origini storiche
Israele trae le sue radici dalla storia biblica, essendo la terra promessa agli Ebrei da Dio secondo le Scritture. La regione ha visto la nascita e la caduta di antichi regni ebraici e ha ospitato figure storiche come Re Davide e Re Salomone.

La creazione dello Stato
Dopo secoli di dispersione, il movimento sionista, nato nel XIX secolo, ha promosso l’idea di un ritorno degli ebrei nella loro patria storica. Questo desiderio si è concretizzato con la dichiarazione di indipendenza di Israele nel 1948, seguita da una guerra con i paesi arabi circostanti.

Innovazione e tecnologia
Israele è spesso chiamato “Nazione delle startup”. Con una forte enfasi sull’istruzione e la ricerca, il paese ha sviluppato un ecosistema tecnologico dinamico, dando vita a innovazioni in campi come la medicina, l’agricoltura e la tecnologia dell’informazione.

Cultura e società
La società israeliana è un mosaico di culture. Mentre l’ebraismo gioca un ruolo centrale, ci sono anche significative minoranze arabe, druse e cristiane. La cultura israeliana riflette questa diversità, con una ricca tradizione di musica, arte, letteratura e cucina.

Conflitti e sfide
La posizione geografica di Israele e le tensioni storiche con i vicini hanno portato a numerosi conflitti nel corso degli anni. La questione palestinese, in particolare, ha dominato la politica estera e interna di Israele per decenni.

Religione e luoghi sacri
Israele è sacro per tre delle principali religioni monoteiste: ebraismo, cristianesimo e islam. Luoghi come Gerusalemme, con il suo Muro del Pianto, la Chiesa del Santo Sepolcro e la Moschea Al-Aqsa, attirano pellegrini da tutto il mondo.

Economia e risorse
Nonostante la mancanza di risorse naturali, Israele ha sviluppato un’economia avanzata. L’agricoltura, basata su tecniche innovative di irrigazione, e l’industria high-tech sono pilastri dell’economia israeliana.

Cisgiordania

Situata tra Israele e la Giordania, è una regione che ha giocato un ruolo centrale nella storia del Medio Oriente e nei conflitti israelo-palestinesi. Con una storia che risale a migliaia di anni e una posizione geografica strategica, la Cisgiordania è stata testimone di eventi storici, culturali e politici di grande rilevanza.

Storia antica
La Cisgiordania è stata abitata fin dai tempi antichi. Ha visto l’ascesa e la caduta di molte civiltà, tra cui Cananei, Ebrei, Romani e Bizantini. La città di Gerusalemme, che si trova parzialmente in Cisgiordania, è stata un centro religioso e culturale per ebrei, cristiani e musulmani per millenni.

Periodo giordano
Dopo la guerra arabo-israeliana del 1948, la Cisgiordania fu annessa dalla Giordania. Questo periodo durò fino al 1967, quando, a seguito della Guerra dei Sei Giorni, Israele occupò la Cisgiordania.

Occupazione israeliana
Dalla guerra del 1967, la Cisgiordania è stata sotto occupazione militare israeliana. Questo ha portato a tensioni e conflitti tra gli israeliani e i palestinesi, con questioni come la costruzione di insediamenti israeliani e la status di Gerusalemme al centro delle dispute.

Cultura e identità
La Cisgiordania è un crogiolo di culture e tradizioni. La popolazione palestinese ha mantenuto viva la sua identità culturale attraverso la musica, la danza, la poesia e l’arte. Luoghi come Betlemme, Hebron e Nablus sono ricchi di storia e tradizioni.

Economia
L’economia della Cisgiordania è strettamente legata a quella di Israele a causa dell’occupazione. L’agricoltura, il commercio e il turismo sono pilastri dell’economia, ma la regione affronta sfide come la mancanza di accesso alle risorse e le restrizioni all’importazione e all’esportazione.

La questione dei rifugiati
Molti palestinesi divennero rifugiati a seguito della guerra del 1948 e si stabilirono in campi profughi in Cisgiordania. Questi campi, come quelli di Balata e Aida, sono diventati centri di resistenza e attivismo.

Sfide attuali
Oltre al conflitto israelo-palestinese, la Cisgiordania affronta sfide interne, come le tensioni tra Fatah e Hamas, le due principali fazioni politiche palestinesi. La questione della sovranità, dell’autodeterminazione e della creazione di uno stato palestinese indipendente rimane al centro del dibattito politico.

La Striscia di Gaza

La Striscia di Gaza, una sottile striscia di terra situata lungo la costa mediterranea tra Israele ed Egitto, è spesso al centro delle notizie internazionali a causa dei suoi conflitti prolungati e delle sue sfide umanitarie. Nonostante le difficoltà, Gaza ha una storia ricca e una cultura vibrante. 

Storia antica
Gaza ha una storia che risale a migliaia di anni. È stata un importante porto e centro commerciale per molte civiltà, tra cui Egizi, Filistei, Romani e Bizantini.

Periodo egiziano e occupazione israeliana
Dopo la guerra arabo-israeliana del 1948, Gaza passò sotto il controllo egiziano. Tuttavia, nel 1967, a seguito della Guerra dei Sei Giorni, Israele occupò la Striscia di Gaza. L’occupazione durò fino al 2005, quando Israele si ritirò unilateralmente, pur mantenendo il controllo delle frontiere, dello spazio aereo e marittimo.

Hamas e la divisione palestinese
Nel 2006, Hamas vinse le elezioni legislative palestinesi e prese il controllo della Striscia di Gaza l’anno successivo. Questo ha portato a una divisione tra la Cisgiordania, governata dall’Autorità Nazionale Palestinese, e Gaza, sotto Hamas.

Conflitti e blocchi
La Striscia di Gaza ha visto numerosi conflitti tra Hamas e Israele. A causa di questi conflitti e del blocco imposto da Israele ed Egitto, Gaza ha affrontato gravi crisi umanitarie, con carenze di cibo, acqua, elettricità e servizi medici.

Cultura e società
Nonostante le sfide, la cultura a Gaza è resiliente. La musica, la poesia e l’arte sono vitali per l’identità della popolazione. La Striscia ha anche una ricca tradizione culinaria, con piatti come “maftoul” e “qatayef” che sono particolarmente popolari.

Economia
L’economia di Gaza è gravemente limitata a causa del blocco. Tuttavia, l’agricoltura, la pesca e l’artigianato svolgono un ruolo cruciale. La Striscia ha anche visto un aumento delle piccole imprese e delle startup, nonostante le sfide.

Sfide attuali
Oltre al conflitto con Israele, Gaza affronta sfide interne, come le tensioni tra Hamas e l’Autorità Nazionale Palestinese. La questione dei rifugiati, la ricostruzione dopo i conflitti e la crisi energetica sono problemi urgenti.

ATTENZIONE: Al momento della stesura del presente articolo, il leader di Hamas ha dichiarato che il gruppo militante palestinese “ha deciso di dire basta” mentre si segnalano esplosioni vicino a Tel Aviv. Una raffica di razzi è stata lanciata verso Israele mentre dei miliziani entravano nel sud del paese provenendo da Gaza. Info

Non perderti le novità

Contenuti di questa pagina

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°7098

PROMO € 15

  • Inserisci un link esterno con proprietà Nofollow,
  • Incorpora un video Youtube
  • Carica altre 2 immagini