Il media di riferimento per le donne moderne: il sito dedicato alle mamme di oggi e domani, dove trovare consigli, ispirazioni e supporto.

La pubblicità della carota Esselunga

Questo articolo è stato letto 4852  volte

Lo spot della carota Esselunga

OKmamma

Una storia che parla direttamente al cuore di ognuno di noi, un capolavoro di storytelling pubblicitario.

Spot emozionale che parla al cuore

Nel cuore della tradizione pubblicitaria italiana, lo spot di Esselunga si erge come un faro di emozione pura, tessendo una trama che va dritta al cuore dello spettatore, del papà. E’ una storia di crescita, di amore familiare e di indipendenza, raccontata attraverso gli occhi di una giovane donna pronta a spiccare il volo, lasciare il proprio nido, ma ancora profondamente legata alle sue tradizioni della classica famiglia italiana.

La scena si apre con una conversazione tra padre e figlia, un dialogo che molti di noi hanno vissuto in un momento o nell’altro della nostra vita. La giovane donna esprime il desiderio di andare a vivere da sola, un passo significativo verso l’indipendenza che lascia il padre, indaffarato in alcuni lavori in garage, incredulo e leggermente amareggiato, triste. C’è una bellezza sottile in questa apertura, un mix di emozioni che fluttuano tra l’inconsapevole realtà per la crescita della figlia e la malinconia per il passaggio del tempo. 

La tensione emotiva si intensifica durante una cena in famiglia, pervasa da un silenzio carico di non dette. La malinconia è palpabile, quasi come se la decisione della figlia avesse già lasciato un vuoto nella casa che una volta risuonava di risate e canti. Si intravede poi per qualche istante una discussione tra papà e mamma, dove si capisce che la madre è consapevole della scelta della figlia, mentre il padre è pieno di paure, dubbi, non riesce a capacitarsi del fatto che la sua bambina è crescita.

La narrazione si sposta poi su un momento familiare quotidiano: la spesa al centro commerciale, Esselunga ovviamente. Qui, una semplice proposta di acquisto di una carota si carica di significato, evocando ricordi di serate passate in famiglia a cantare al karaoke, con una carota usata come microfono. Questo dettaglio, apparentemente banale, diventa un simbolo potente della gioia e della semplicità dei momenti condivisi, della capacità di trovare felicità nelle piccole cose.

Ma è poco dopo che lo spot raggiunge il suo culmine emotivo. La madre, in un gesto di comprensione e amore, invita la figlia a unirsi a loro per quella che sembra una serata di karaoke, un ritorno alle tradizioni che hanno definito la loro vita familiare. La canzone intonata dal padre è una dichiarazione d’amore e di rilascio. È il riconoscimento che, nonostante il dolore della separazione, il volo verso l’indipendenza è inevitabile, necessario, finalmente condiviso. La canzone, con il suo messaggio di libertà e crescita, si fa portavoce dei sentimenti contrastanti di ogni genitore nel momento in cui deve lasciare andare il proprio figlio, la propria figlia.

Lo spot di Esselunga è un capolavoro di storytelling pubblicitario, che riesce a catturare l’essenza universale delle dinamiche familiari e del delicato processo di crescere. Rievoca in noi il calore della famiglia, la dolcezza dei ricordi e l’importanza delle radici da cui tutti proveniamo. In poco più di un minuto, ci ricorda che, nonostante i cambiamenti e le distanze, l’amore familiare è un legame indissolubile, capace di superare anche il passaggio più significativo: quello dall’infanzia all’indipendenza.

Attraverso una semplice carota, lo spot trasforma un oggetto ordinario in un simbolo potente dell’amore, dimostrando inoltre che è nelle piccole cose che troviamo i nostri ricordi più preziosi. 

Esselunga, condivide una storia che parla direttamente al cuore di ognuno di noi.

Non perderti le novità

Contenuti di questa pagina

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°10435

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini