Il media di riferimento per le donne moderne: il sito dedicato alle mamme di oggi e domani, dove trovare consigli, ispirazioni e supporto.

Scoprite la magia di Santa Caterina Valfurva

Questo articolo è stato letto 6679  volte

OKmamma

La zona di Santa Caterina Valfurva è anche famosa per i suoi splendidi laghi di montagna, come il Lago di Cancano, il Lago di San Giacomo e il Lago della Manzina.

Un weekend primaverile diverso dal solito nel cuore delle Alpi

Santa Caterina Valfurva è una piccola località alpina situata nel cuore delle Alpi Retiche, in Lombardia. Circondata dalle vette del Parco Nazionale dello Stelvio, questa incantevole destinazione è il luogo ideale per trascorrere una giornata all’insegna della natura, dello sport e della cultura. In primavera, il paesaggio si trasforma in un vero e proprio paradiso, con fiori che sbocciano e ruscelli che scorrono tra prati verdi. Ecco alcuni motivi per cui una gita a Santa Caterina Valfurva in primavera sarà un’esperienza indimenticabile per tutta la famiglia.

Passeggiate e trekking per tutti i gusti

Una delle principali attrazioni di Santa Caterina Valfurva sono i numerosi sentieri e percorsi che si snodano tra le montagne e le valli circostanti. Con oltre 250 km di sentieri, ce n’è per tutti i gusti e livelli di difficoltà. I più piccoli si divertiranno a esplorare i sentieri che attraversano boschi e prati fioriti, mentre gli adulti potranno cimentarsi in escursioni più impegnative, come quella che porta al Rifugio Casati, situato a oltre 3.000 metri di altitudine.

Avventura e divertimento in bicicletta

Santa Caterina Valfurva offre anche numerose opportunità per gli appassionati di mountain bike e cicloturismo. Potrete scegliere tra itinerari adatti a tutta la famiglia, come la ciclabile che percorre la valle lungo il fiume Frodolfo, e percorsi più tecnici e impegnativi, come la salita al Passo Gavia. Inoltre, grazie alle numerose strutture dedicate, potrete noleggiare biciclette e attrezzature per vivere al meglio questa esperienza.

La cultura e la storia a portata di mano

Una visita a Santa Caterina Valfurva non sarebbe completa senza una tappa al caratteristico centro storico, dove potrete ammirare l’antica chiesa di Santa Caterina, risalente al XV secolo, e il Museo Vallivo, che ospita una ricca collezione di oggetti e testimonianze legate alla storia, alla cultura e alle tradizioni locali. Un’altra attrattiva culturale da non perdere è il Forte Venini, un’antica fortificazione risalente alla Prima Guerra Mondiale, situata a pochi chilometri dal centro del paese.

La magia della natura: i laghi di montagna

La zona di Santa Caterina Valfurva è anche famosa per i suoi splendidi laghi di montagna, come il Lago di Cancano, il Lago di San Giacomo e il Lago della Manzina.

Il Lago di Cancano si trova a 1940 metri di altitudine. Questo lago artificiale, creato dalla diga di Cancano, offre una cornice naturale unica con le montagne circostanti e la spettacolare Torre di Fraele, una coppia di torri medievali ben conservate. Il lago è un luogo ideale anche per una giornata all’insegna della pesca, oltre a offrire un’atmosfera serena per rilassarsi e godersi la natura.

A poca distanza c’è il Lago di San Giacomo, situato a 1995 metri di altitudine, anch’esso racchiuso da una diga. Il lago, con la sua acqua cristallina, è circondato da prati verdi e montagne imponenti, che lo rendono un luogo perfetto per un bel picnic in famiglia: i bambini saranno felicissimi. 

Il Lago della Manzina, è quello situato più in alto, ovvero a 2187 metri dal mare. E’ un lago naturale incastonato tra le montagne della Val Malenco. Le sue acque azzurre e limpidissime, l’ambiente idilliaco e la vista dei monti davvero splendida lo rendono un posto assolutamente da visitare durante la gita fuoriporta. Questo, tra le altre cose, è anche un punto di partenza per escursioni più impegnative verso le cime circostanti. 

Dopo una bella passeggiata, è giunta l’ora di ristorarsi! A Santa Caterina Valfurva non potete non guarda i pizzoccheri! Ma in questa favolosa zona della Lombardia, ci sono tante altre buone cosa da guardare. Vediamone alcune.

Come detto, i Pizzoccheri: un piatto a base di pasta fatta con farina di grano saraceno, patate, cavolo verza e formaggio Valtellina Casera. Puoi assaggiarlo in diversi ristoranti e rifugi della zona, come ad esempio la “Baita dei Pini” o “Ristorante La Fonte”.

Sciatt: frittelle croccanti a base di farina di grano saraceno e formaggio, servite con insalata e altre verdure. Puoi provare questo piatto tradizionale presso “Ristorante Adler” o “Ristorante La Stube”.

Polenta taragna: polenta a base di farina di grano saraceno e mais, spesso servita con funghi, formaggio fuso o brasato di carne. Puoi gustarla presso “Rifugio Sunny Valley” o “Ristorante Il Fuoripista”.

Infine, assaggia la torta di grano saraceno con mirtilli rossi o la “Bisciola”, un dolce a base di frutta secca e noci. Puoi trovare queste prelibatezze presso la pasticceria “Pasticceria Bormio” o in altri bar e ristoranti della zona.

Per una pausa caffè o un aperitivo, visita il “Bar Da Jelena” o il “Bar Meublè Adler” che offrono caffè, bevande e spuntini tipici.

Ricorda che Santa Caterina Valfurva è una località turistica, molto apprezzata anche dagli stranieri, quindi è sempre consigliabile prenotare un tavolo in anticipo.

Non perderti le novità

Contenuti di questa pagina

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°3371

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini