Il media di riferimento per le donne moderne: il sito dedicato alle mamme di oggi e domani, dove trovare consigli, ispirazioni e supporto.

Come la relazione genitore-figlio influenza lo sviluppo affettivo del bambino

Questo articolo è stato letto 8821  volte

Redazione esterna

Come può essere influenzato lo sviluppo psicologico del bambino durante la sua crescita? E quanto è importante il ruolo del genitori in questo?

Il ruolo del genitore nello sviluppo psicologico del bambino è fondamentale per un’adeguata crescita finalizzata alla formazione della sua individualità, della sua personalità e nel modo d'instaurare rapporti interpersonali.

Già dai primi mesi di vita è fondamentale fornire al bambino un ambiente affettivo adeguato, calore umano, contatto, cure e l’attenzione di cui necessita. Non è trascurabile la quantità e la qualità del tempo che i genitori trascorrono con i figli, che darà i benefici necessari che saranno la base per lo sviluppo autonomo della loro coscienza e delle loro caratteristiche personali. Il ruolo della madre è il primo a essere rilevante nello sviluppo psicofisico del bambino; la madre deve assicurare protezione e affetto, deve soddisfare i suoi bisogni e aiutarlo nelle difficoltà, affinché il piccolo non sviluppi un senso di sfiducia e abbandono. Anche il ruolo del padre è ugualmente importante, la sua figura è una componente essenziale nella creazione di un insieme coerente di regole, soprattutto mantenendo un clima di sostegno, affetto e di apertura nei confronti dei bisogni e dei disagi del bambino, che definirebbe un accrescimento della sensibilità interpersonale e dello sviluppo morale. Un’educazione adeguata, il costante sostegno e l’affetto dei genitori comporterà un rafforzamento della fiducia del bambino nei confronti dell’adulto, che definirà successivamente anche i rapporti futuri del piccolo con gli altri adulti e nella relazione con l’ambiente esterno. Questo gli permetterà di agire con un approccio positivo e fiducioso nei confronti della vita e nel mondo in cui affronterà autonomamente i suoi personali disagi in futuro durante la sua crescita.

Il ruolo dei genitori nelle relazioni future del bambino

Anche il ruolo della coppia genitoriale è altrettanto funzionale, poiché il bambino apprenderà da essi e si comporterà di conseguenza nelle sue future relazioni. Il modo in cui i genitori si relazionano con i figli è importante per lo sviluppo affettivo del piccolo, e altrettanto importante è la relazione che i genitori hanno tra loro e che dimostrano quotidianamente al bambino.

Modelli genitoriali sicuri

Questo modello è quello più positivo per la crescita del bambino, caratterizzato da un’ottima sintonia tra i genitori e il figlio, che farà esperienza di una figura genitoriale che assicura amore, calore e affetto. Ciò permetterà d’instaurare un rapporto di fiducia, la giusta autonomia e autostima che gli permetteranno di costruire una relazione sana ed equilibrata. Sarà in grado di esprimersi liberamente, di mostrare le sue emozioni, di comunicare e condividere facilmente i suoi pensieri, le idee, i sentimenti, anche disagi, problemi e difficoltà. Questo modello definirà un futuro adulto capace di dare fiducia, di relazionarsi positivamente, sensibile con sé stesso e con gli altri, in grado di comunicare e affrontare le difficoltà senza temere di dover chiedere aiuto che troverà legittimo. Questo modello assicurerà una futura relazione serena e funzionale basato su un rapporto di fiducia e costante comunicazione.

Modelli genitoriali insicuri

Si verifica quando i genitori non hanno un contatto adeguato con i figli e non mostrano la capacità di empatizzare e comunicare con loro. Il genitore del bambino è insensibile, a volte non mostra interesse o affetto, è molto critico di fronte al disagio degli altri e non cerca di comunicare direttamente. Ciò comporta che il bambino provi sfiducia nell’affidabilità dei genitori, generando un bambino ostile e arrabbiato: non si fida di loro perché non soddisfano le sue aspettative. In futuro avrà un’autostima bassa e dipenderà dal giudizio degli altri. Nelle relazioni sono diffidenti, hanno timore di non essere amati o abbandonati. I bambini tendono a presentarsi come eccessivamente autonomi e indipendenti per non turbare la persona di riferimento. Non sono in grado di esprimere le loro emozioni (paura, rabbia e tristezza). L’assenza di affetto, cure e attenzione da parte dei genitori può portare a diverse conseguenze negative per un bambino e influenzare il suo sviluppo psico-emotivo anche in età adulta.

Come comportarsi con i figli?

Il comportamento adeguato dei genitori con i figli varia in base alla situazione, all’età dei bambini e alle loro esigenze. Tuttavia, ci sono alcune linee guida generali che possono aiutare i genitori a fornire un ambiente sano ed equilibrato per i loro figli:

  1. È importante dare attenzione e mettere in primo piano le esigenze dei bambini: i genitori devono dedicare tempo e attenzione ai propri figli, ascoltare le loro esigenze e le loro preoccupazioni e cercare di comprendere i loro punti di vista.
  2. Essere presenti e coinvolti: i genitori devono partecipare attivamente alla vita dei propri figli, partecipando a eventi scolastici, sportivi e sociali, dimostrando così la propria presenza e il proprio supporto emotivo.
  3. Comunicare in modo interattivo e chiaro: i genitori devono fornire ai propri figli una comunicazione chiara, aperta e interattiva, in modo che possano esprimere i propri sentimenti e pensieri senza timori.
  4. Limitare la disciplina alla punizione: i genitori devono punire solo quando necessario e spiegare chiaramente ai propri figli il motivo per cui lo fanno, in modo che i bambini possano imparare dalla loro esperienza.
  5. Fornire un modello positivo: i genitori devono fornire ai propri figli un modello di comportamento positivo e rispettoso, in modo che possano imparare attraverso l’esempio.
  6. Fornire un ambiente sicuro ed equilibrato: i genitori devono fornire ai propri figli un ambiente domestico sicuro, confortevole e accogliente, in modo che i bambini si sentano al sicuro e in grado di esplorare il mondo che li circonda.
  7. Fornire opportunità per la crescita e lo sviluppo: i genitori devono fornire ai propri figli opportunità per la crescita e lo sviluppo, ad esempio attraverso attività didattiche, sportive o culturali.

Non perderti le novità

Contenuti di questa pagina

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°3531

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini