Incontinenza urinaria femminile

Questo articolo è stato letto 4411  volte

OKmamma

L'incontinenza urinaria femminile è una condizione che può avere un impatto significativo sulla qualità della vita di una donna. Tuttavia, con una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguato, è possibile gestire e, in molti casi, superare completamente questa condizione.

Una breve panoramica

L’incontinenza urinaria femminile è spesso definita come una “malattia silenziosa” perché molte donne che ne soffrono non ne parlano ai loro medici. Tuttavia, è una condizione molto comune che colpisce circa 3 milioni di donne solo in Italia.

Le donne sono predisposte all’incontinenza urinaria a causa della loro conformazione anatomica. Fattori come la gravidanza e il parto possono aumentare il rischio poiché possono causare lo stiramento dei legamenti di sostegno della vescica. Inoltre, gli ormoni giocano un ruolo significativo nel mantenere il tono muscolare dell’area pelvica. Con la menopausa, la produzione di questi ormoni diminuisce, portando ad un aumento degli episodi di perdite involontarie di urina.

Tipi di incontinenza

Incontinenza da sforzo

L’incontinenza da sforzo (IDS) è una delle forme più comuni di incontinenza urinaria, in particolare tra le donne. Si riferisce alla perdita involontaria di urina durante attività fisiche che aumentano la pressione all’interno dell’addome e sulla vescica. Queste attività possono includere ridere, tossire, starnutire, sollevare oggetti pesanti o fare esercizio.

Cause dell’Incontinenza da Sforzo L’IDS è spesso causata da un indebolimento o danneggiamento dei muscoli del pavimento pelvico e degli sfinteri uretrali. Questi muscoli e legamenti sostengono la vescica e l’uretra. Quando sono deboli, non possono prevenire le perdite di urina quando la pressione sulla vescica aumenta. Le cause comuni di indebolimento includono:

Gravidanza e parto: La gravidanza e il parto possono stirare e indebolire i muscoli del pavimento pelvico.

Invecchiamento: Con l’età, i muscoli del pavimento pelvico possono indebolirsi naturalmente.

Chirurgia pelvica: Interventi chirurgici come l’isterectomia possono danneggiare i muscoli del pavimento pelvico.

Menopausa: La diminuzione degli estrogeni durante la menopausa può indebolire i muscoli uretrali.

Incontinenza da urgenza

L’incontinenza da urgenza, spesso chiamata “vescica iperattiva”, è caratterizzata da un’intensa e improvvisa necessità di urinare, seguita da una perdita involontaria di urina prima di poter raggiungere il bagno. Questo tipo di incontinenza può verificarsi in qualsiasi momento, anche durante il sonno, e può essere particolarmente imbarazzante e limitante per chi ne soffre.

Cause dell’incontinenza da urgenza L’incontinenza da urgenza può essere causata da una serie di fattori, tra cui:

Anomalie del sistema nervoso: Lesioni o malattie come il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla o un ictus possono influenzare i segnali tra il cervello e la vescica.

Infezioni del tratto urinario: Possono causare sintomi simili all’incontinenza da urgenza.

Diabete: Può causare un aumento della sete e della frequenza urinaria.

Alcuni medicinali: Diuretici o altri farmaci possono aumentare la produzione di urina.

Eccesso di liquidi: Bere troppo caffè, tè o alcol può stimolare la vescica.

Anomalie della vescica: Come tumori o calcoli.

Incontinenza mista:

L’incontinenza mista combina le caratteristiche dell’incontinenza da sforzo e dell’incontinenza da urgenza. Le persone con incontinenza mista sperimentano sia perdite di urina associate a sforzi fisici, come tossire o starnutire, sia un’intensa e improvvisa necessità di urinare che può portare a perdite involontarie prima di raggiungere il bagno.

Cause dell’Incontinenza Mista Le cause dell’incontinenza mista sono una combinazione di quelle dell’incontinenza da sforzo e dell’incontinenza da urgenza.

Incontinenza da Overflow

L’incontinenza da overflow, nota anche come incontinenza da trabocco, si verifica quando la vescica non si svuota completamente, causando perdite involontarie di urina. Questo tipo di incontinenza è meno comune rispetto ad altri tipi, ma può essere particolarmente problematico poiché può portare a frequenti perdite di piccole quantità di urina.

Le cause principali dell’incontinenza da overflow includono:

Obstruzione del tratto urinario: Ciò può essere dovuto a calcoli vescicali, tumori o, negli uomini, un ingrossamento della prostata.

Debolezza del muscolo della vescica: A causa di danni ai nervi, diabete o certi farmaci.

Farmaci: Alcuni farmaci, in particolare quelli con effetti anticolinergici, possono interferire con la capacità della vescica di contrarsi.

Condizioni neurologiche: Malattie come la sclerosi multipla, il morbo di Parkinson o un ictus possono influenzare la funzione della vescica.

Sintomi I sintomi principali dell’incontinenza da overflow includono:

  • Perdite frequenti di piccole quantità di urina.
  • Sensazione di pienezza o pressione nella vescica anche dopo aver urinato.
  • Flusso urinario debole o interrotto.
  • Difficoltà o ritardo nell’iniziare a urinare.
  • Necessità di urinare spesso durante la notte.

Rimedi e trattamenti

Modificare lo stile di vita, come perdere peso, ridurre l’assunzione di caffè e smettere di fumare, può aiutare a gestire l’incontinenza. Gli esercizi mirati per la riabilitazione della muscolatura pelvica e l’assunzione di farmaci specifici possono anche essere benefici. In taluni casi, potrebbe essere necessaria la chirurgia.

Alcuni dei farmaci più comuni utilizzati per trattare l’incontinenza urinaria includono estrogeni ad applicazione topica, inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), antidepressivi triciclici, antimuscarinici, anticolinergici, iosciamina, alfabloccanti e mirabegron.

Affrontare qualsiasi forma di incontinenza può essere un’esperienza imbarazzante e stressante, ma è fondamentale ricordare che non si è soli. L’incontinenza è una condizione medica, e come tale, richiede un’attenzione e una cura appropriate. Parlare apertamente dei propri sintomi con uno specialista, come un urologo o un ginecologo, è il primo passo verso la comprensione e la gestione della condizione. Ogni individuo è unico, e ciò che funziona per una persona potrebbe non essere adatto per un’altra. Pertanto, è essenziale valutare ogni singolo caso in modo approfondito e personalizzato. Uno specialista può fornire una diagnosi accurata, consigliare sulle opzioni di trattamento più adatte e offrire supporto e orientamento durante il percorso di gestione dell’incontinenza. Non soffrire in silenzio; cercare aiuto è un segno di forza e il primo passo verso una migliore qualità della vita.

TENA è un marchio leader nel settore dei prodotti per l'incontinenza

TENA offre una vasta gamma di soluzioni per soddisfare le esigenze individuali. Sul loro sito, è possibile trovare una varietà di prodotti specificamente progettati per adulti, garantendo comfort, sicurezza e discrezione, aiutando le persone a vivere la loro vita con fiducia nonostante l’incontinenza. La gamma di prodotti TENA è pensata per offrire la massima protezione e cura, donando al contempo una sensazione di freschezza e benessere.

FAI CONOSCERE A FONDO IL TUO PRODOTTO. SCRIVI UN ARTICOLO

Inserisci nuovi elementi al tuo articolo n°6326

PROMO € 15

Pubblica nella categoria di pregio, inserisci un link esterno con proprietà dofollow, incorpora un video Youtube e carica altre 2 immagini