Il media di riferimento per le donne moderne: il sito dedicato alle mamme di oggi e domani, dove trovare consigli, ispirazioni e supporto.

Intervista a Paola Campana

Barista dell'anno 2021 e trainer autorizzata dalla Specialty Coffee Association, Paola Campana rappresenta una figura emblematica nel settore del caffè.

Questa intervista è stata letta +10K  volte

Da “Barista dell’anno 2021” a influencer nel mondo del caffè, Paola Campana rappresenta una figura emblematica nel settore. Dopo un percorso professionale variegato, che l’ha vista impegnata sia nel pubblico che nel privato, Paola torna alle sue radici, dedicandosi con passione all’azienda di famiglia. La sua dedizione non solo le ha permesso di diventare una trainer autorizzata dalla Specialty Coffee Association, ma anche una assaggiatrice professionista di caffè arabica e robusta. Il suo viaggio è un’interessante fusione di tradizione familiare e innovazione personale, rendendola una voce influente e rispettata nell’universo del caffè.

Ciao Paola, forse scontata, ma ci piacerebbe partire scoprendo com’è nata la passione per il caffè e cosa ti ha poi portata a diventare imprenditrice. Ci racconti?

Ciao a tutti, allora io ho iniziato ad occuparmi di caffè, dietro spinta di mio padre. La mia passione e competenza per il marketing e comunicazione mi hanno portato ad occuparmi del brand di famiglia, e la mia curiosità mi ha spinto a studiare il caffè attraverso libri, riviste specializzate e corsi di formazione professionale. Ho aperto uno Specialty coffee shop al centro di Pompei nel 2017 dove propongo caffè provenienti da tutto il mondo ed estratti con 8 metodi di estrazione differente.

A livello lavorativo, come vedi questa ventata di freschezza che negli ultimi anni ha contraddistinto finalmente il nostro ruolo di donne imprenditrici?

A livello lavorativo, molte donne oggi occupano ruoli rilevanti sia nel privato che nel pubblico, sia in aziende a conduzione familiare che grandi organizzazioni. Ma la caratteristiche più comuni che ritroviamo in ogni settore grazie alla presenza femminile, è la creatività, l’innovazione, l’attenzione ai dettagli e alle risorse umane. Questa particolare e naturale propensione di prendersi cura delle cose che stanno attorno alle donne fanno si che un’azienda possa raggiungere il successo, perché sono più collaborative e disponibili contribuendo ad un ambiente di lavoro sano ed efficiente.

Il caffè in Italia è un must e la concorrenza è tremenda. Se uno si basa unicamente su TV e GDO i soliti noti sembrano farla da padrona. Qual è il segreto per poter emergere all’interno di un mercato al dettaglio così competitivo?

Per emergere in un mercato altamente competitivo bisogna innanzitutto differenziarsi dai big. Come ? Facendo leva sullo storytelling, il proprio brand, una selezione accurata delle origini di caffè che permettono di narrare un prodotto che viene coltivato con tecniche sostenibili e lo rendono unico dal punto di vista sensoriale. Bisogna costruire con il tempo la propria audience grazie all’utilizzo dei social che permettono di esprimere al meglio quello che facciamo. Io da brand Ambassador del mio marchio pubblico costantemente video in cui spiego il mondo del caffè e cerco di divulgare al mondo un settore ancora sconosciuto nei concetti anche più banali ma rilevanti. Cerco partnership in botteghe alimentari di qualità e distribuisco ad hotel e caffetterie all’estero perché hanno una filosofia incentrata sulla qualità, la storia e la costumer care. Organizzo tour degustativi in torrefazione e caffetteria per turisti provenienti da tutto il mondo spiegandogli il processo di torrefazione del caffè e dandogli l’opportunità di assaggiare caffè differenti tra miscele e singole origini pregiate.

Rimanendo in tema, come reputi il mercato online? Anche in questo caso emergere sembra essere una sfida davvero difficile.

Personalmente, non abbiamo un sito molto forte dal punto di vista estetico e strutturale. Ma stiamo lavorando su tutta una serie di miglioramenti per rendere l’esperienza di acquisto user friendly e responsive. Credo che il sito web è un ottima vetrina ancor più per piccoli marchi come il nostro. Bisogna creare contenuti di spessore culturale e coinvolgenti non solo scritti ma anche video che possano rendere anche più interattiva e divertente l’esperienza di acquisto. Interessante sarebbe quello di creare costantemente delle promozioni e anche degli abbonamenti mensili per fidelizzare i clienti nel tempo. Inoltre è importante investire in strategie di ottimizzazioni del motore di ricerca (SEO) con campagne pubblicitarie on Line mirate. Tuttavia sarebbe anche utile vendere i prodotti su piattaforme di e commerce consolidate e proporre una varietà di prodotti dando così una scelta maggiore al cliente con l’opportunità di soddisfare più tipi di palato.

Parlando invece di consumi veri e propri. Si dice che al nord si preferisca l’arabica, mentre al sud si ha la tendenza di bere un caffè più deciso come la robusta. Insomma, come cambiano gusto e preferenze per il caffè tra diverse regioni e culture?

Si effettivamente ci sono preferenze regionali per il tipo di caffè in Italia. Tuttavia è importante notare che queste sono generalizzazioni e che le preferenze possono variare da individuo a individuo. Al nord Italia spesso si preferisce il caffè della specie botanica arabica nota per il suo sapore più complesso, aromatico, acidulo e meglio digeribile. Al sud invece si tende al gusto più amaro e cremoso della varietà robusta. I caffè del sud sono più intensi di caffeina e più corposi. Tuttavia è importante notare che queste tendenze stanno cambiando ed evolvendo. Con l’aumento della consapevolezza del caffè speciale molte persone anche al sud cercano chicchi di caffè pregiati da bere al bar e da consumare a casa. La scena del caffè sta vivendo una sorta di rinascita negli ultimi anni in Italia, consumatori più consapevoli desiderano caffè di qualità, conoscerne la provenienza e il processo di produzione.

Come vedi il futuro del caffè, sia in termini di tendenze di consumo che di sviluppi nella produzione? C’è ancora spazio per l’innovazione?

Il futuro del caffè si presenta entusiasmante, con tendenze di consumo in evoluzione e significativi sviluppi nella produzione. Ci sono molte opportunità per l’innovazione in entrambi gli ambiti. La crescita della cultura del caffè specialty è destinata a continuare. I consumatori sono sempre più interessati a conoscere l’origine del caffè, le varietà di chicchi e le pratiche di coltivazione. Nuove tecnologie e metodi di preparazione del caffè potrebbero emergere, consentendo ai consumatori di sperimentare nuovi sapori e aromi. La tecnologia dell’estrazione, come la preparazione a freddo o l’uso di macchine di precisione, potrebbe diventare più diffusa. Le caffetterie potrebbero evolversi per offrire esperienze uniche, che vanno oltre la semplice somministrazione di caffè. Eventi culturali, lezioni sulla degustazione del caffè e ambienti accoglienti saranno elementi chiave. L’agricoltura intelligente, che sfrutta tecnologie avanzate come l’Internet of Things (IoT) e l’intelligenza artificiale per ottimizzare la coltivazione di caffè, potrebbe migliorare la qualità e la sostenibilità della produzione. La ricerca sulla genetica del caffè potrebbe portare allo sviluppo di varietà di chicchi più resistenti alle malattie, adattabili a climi diversi e con profili di gusto migliori. Nuove tecnologie di tostatura potrebbero emergere, consentendo una maggiore precisione nella regolazione del profilo di tostatura per evidenziare le caratteristiche uniche dei chicchi. In sintesi, c’è sicuramente spazio per l’innovazione nel settore del caffè, sia in termini di tendenze di consumo che di sviluppi nella produzione.

Quali sono le sfide principali per la sostenibilità nella produzione del caffè e come credi che possano essere affrontate?

La sostenibilità nella produzione del caffè è una sfida complessa che coinvolge molteplici fattori, tra cui impatti ambientali, condizioni sociali e economiche nelle regioni di coltivazione. Alcune delle sfide principali includono: impatti ambientali, in quanto la coltivazione del caffè spesso porta alla deforestazione, con conseguenze negative sulla biodiversità e sulle risorse idriche. L’uso eccessivo di pesticidi e fertilizzanti può contaminare il suolo e l’acqua, danneggiando l’ecosistema circostante. In alcune regioni, i lavoratori delle piantagioni di caffè possono essere esposti a condizioni di lavoro precarie, bassi salari e mancanza di accesso a servizi di base. ll cambiamento climatico può minacciare la produzione di caffè a causa di eventi meteorologici estremi e cambiamenti nelle stagioni di crescita. Per affrontare queste sfide, è necessario adottare un approccio olistico che coinvolga tutti gli attori della catena di approvvigionamento, compresi i produttori, i commercianti, le aziende torrefattrici e i consumatori. Ed è per questo che alcune soluzioni sarebbero le seguenti: Certificazioni di Sostenibilità, ovvero Adozione e promozione di certificazioni come Fair Trade, Rainforest Alliance e Organic, che stabiliscono standard per pratiche sostenibili e condizioni di lavoro etiche. Promozione di pratiche agricole rigenerative che migliorano la salute del suolo, riducono la necessità di pesticidi e aumentano la resistenza alle malattie. Adozione di modelli di contratto che garantiscono ai produttori un pagamento equo e relazioni a lungo termine per ridurre la volatilità dei prezzi. Promozione di sistemi agricoli che incoraggiano la biodiversità, aiutando a preservare gli ecosistemi circostanti.

Hai notato delle nuove tendenze nel consumo di caffè negli ultimi anni da parte dei vostri clienti? Le nuove generazioni per esempio, che approccio hanno con questa antica bevanda?

Le nuove generazioni spesso hanno un approccio dinamico e diversificato nei confronti del caffè, con una maggiore attenzione alla qualità, all’esperienza e agli aspetti sostenibili. Le nuove generazioni tendono ad apprezzare la cultura dello specialty coffee cercando l’alta qualità e profili di gusto distintivi. La provenienza, il metodo di coltivazione e la lavorazione del caffè sono elementi importanti. C’è una crescente attenzione all’esperienza del caffè. I giovani consumatori cercano nuovi metodi di preparazione, bevande creative e caffetterie con un’atmosfera accogliente e innovativa. Grazie all’accesso alle informazioni tramite internet e ai social media, le nuove generazioni spesso hanno una conoscenza più approfondita del caffè, comprese le diverse origini, le tecniche di preparazione e le varietà di chicchi. C’è un interesse crescente per l’educazione al gusto. Le nuove generazioni sono disposte a sperimentare diverse varietà di caffè e ad affinare il loro palato per apprezzare le sfumature aromatiche e gustative. In conclusione le nuove generazioni affrontano il consumo di caffè in modo più consapevole, esplorando opzioni di alta qualità, sostenibili e innovative.

Obiettivi di Campana Caffè per il 2024?

Gli obiettivi 2024 per Campana Caffè sono: mantenere constante ed ampliare l’offerta delle qualità di caffè disponibili. Avere una linea di prodotti più ampia e una maggiore presenza sul mercato estero. Nonché recedere sempre più interattiva ed entusiasmante l’esperienza di vendita on Line con una costumer care efficiente che guardi al futuro.

Chiudiamo l’intervista con un’ultima domanda libera. Cosa non ti abbiamo chiesto? Fai tu domanda e risposta.

Ad una giovane imprenditrice in Italia consiglio di acquisire una conoscenza approfondita del settore in cui si intende operare prima di avviare un’attività. Comprendere le dinamiche del mercato, le tendenze e le sfide specifiche può fare la differenza. Identificare il valore aggiunto che l’azienda porterà al mercato. Cosa la rende diversa e attraente per i clienti? Concentrati su questo valore per differenziarti dalla concorrenza. Networking e collaborazioni sono fondamentali per connetterti con altri imprenditori, mentori e potenziali partner. Partecipare anche a fiere di settore e altri eventi. Bisogna avere capacità di adattamento, essere flessibile e aperta ai cambiamenti. Il mondo degli affari è dinamico, e la capacità di adattarsi rapidamente alle nuove circostanze è essenziale per il successo a lungo termine. Inoltre bisogna considerare l’integrazione di pratiche sostenibili nella propria attività. La sostenibilità è sempre più importante per i consumatori e può anche portare a vantaggi competitivi. Investire in se stessi è importante per continuare a sviluppare le proprie competenze e conoscenze. Cercare di partecipare a corsi, leggere libri, partecipare a seminari e cercare mentorship da professionisti esperti. Infine un’ottima pianificazione finanziaria è opportuna per la stabilità e la crescita aziendale.

Non perderti le novità